Press "Enter" to skip to content

Visitare Stresa sul Lago Maggiore tra piemonte e lombardia

Ph Francesco Monaco

Hai
mai visitato la lombardia e soprattutto la zona del Lago Maggiore?


Splendido posto che consiglierei a
tutti.


Tra Lombardia e Piemonte c’è una
ridente città, Stresa, la cui particolarità o, almeno una, è
quella di avere Hotel ed edifici molto interessanti.


Questo e molte altre cose le puoi
apprendere dalla guida “Cosa
vedere a Stresa
“.


Sembra strano quante cose si spossano
vedere per non perderso pezzi di cultura e paesaggio.


Potrai così programmare nei minimi
particolari la tua gita.


Nella guida si parla di Stresa e
dintorni.


Si và dalle Isole Borromee (con info
dettagliate) alle ville e ai musei.


Poi c’è il trekking.


In questo periodo molti amano camminare
e questa guida ti permette di muoverti serenamente sia in estate sia
in inverno.


Troverai tutte le informazioni che,
probabilmente ti sembreranno normali,ma nella pratica noterai essere
fondamentali.


Stresa ha un mondo che gli gira
intorno, con le sue bellezze.


Questo, prelude a delle guide
escursionistiche.


Info si funivie eAlpyland.


Cos’è Alpyland?


Una guida insomma che ti risolve tutti
i dubbi su Stresa e Dintorni.


Per quanto riguarda delle escursioni è
ben tenuta.


Nel dintorni di Stresa ci sono varie
possibilità di movimento,dove divertirsi.


Si guardano gli orari e poi una bella
sfogliata online delle guide escursionistiche che ti permetteranno di
programmare la tua giornata.


Tra Lago e Montagna la scelta è
variegata.


Le escursioni sono all’ordine del
giorno, ci sono camminate e gite in battello.


Col battello da Stresa puoi andare
lungo tutto il lago maggiore, in autunno e inverno le corse
ovviamente sono ai minimi per i flussi turistici.


Poi, per riprendersi in primavera e
estate.


La Montagna, decsritta benissimo nella
guida, tra sentieri – più o meno difficili – e salite in funivia, il
divertimento è assicurato.


Troverai tutti le informazioni
richieste, come mappe e dove trovare gli orari delle funivie.


Un acosa molto interessante che abbiamo
anticipato all’inizio dell’articolo è il trekking.


Il trekking ha la necessità di
speciali attrezzature al fine di rendere più agevole l’operatività.


I bastoncini sono d’obbligo e indumenti
adeguati.


Occhio all’alimentazione!


Le mappe del trekking sono nella guida
oltre che l’informativa sulle funivie che qui non manca mai.


Ritornando ai bellissimi monumenti la
guida parla di Villa Pallavicino, con un enorme giardino e anche un
piccolo zoo, il lussuoso Grand Hôtel des Îles Borromées, dove
soggiornò lo scrittore Hemingway. Interessanti ed assolutamente da
visitare sono le “tre isole di stresa” le Isole Borromee


Seguono nella descrizione le Piste per
i Bob e i giardini btanici.


Nella guida visitare
stresa
c’è anche un tour fotografico del quale l’autore della
guida è anche fotografo.


Ora ve ne parleremo.


C’è la fotografia di Francesco Monaco
che è bellissima.


Il fotografo riprende un motoscafo che
prende la strada verso l’Isola.


Il paesaggio è un quadro e lo sfondo
con le montagne imbiancate della neve autunnale, fanno della scia del
motoscafo come una fuga d’amore per San Valentino.


Interessante!


Poi si possono trovare le foto
dell’Isola dei Pescatori nella guida turistica.


A me la guida è piaciuta per la sua
semplicità nell’arrivare ai più, senza troppe difficoltà, dritto
al sodo.


Cos’è che aspetti a visitare
Stresa
?



Articolo by Iaphet Elli


Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.