Passa ai contenuti principali

Val Poschiavina | Arrampicata su falesia a Sondrio e in Valmalenco

La roccia più diffusa in Valmalenco è il serpentino. Numerose sono le
falesie in grado di soddisfare qualunque arrampicatore. Quella dello Zoia è un'ottima palestra
naturale per chi vuole allenarsi e migliorarsi in un ambiente naturale unico, dove spesso si possono
incontrare i migliori atleti italiani e non solo. Le altre falesie a più tiri sono quelle della Val
Poschiavina, della diga di Campo Moro, del Torrione Porro e della Sentinella della Vergine.

FALESIE DELLO ZOIA
Da Campo Franscia salire fino Campo Moro (7 km). Dopo una curva, in vista del muro della
seconda diga, lasciare l'auto nel grande piazzale del Rifugio Poschiavino. Dal parcheggio si possono
notare i muri rossastri, caratterizzanti i tiri di quest'area.

AREA DI CHIAREGGIO
Chiareggio è culla della storia alpinistica e sede di gloriose scuole di alpinismo. Già a partire dal
dopoguerra alcune pareti vicine all'abitato vennero utilizzate come palestra e scuola di roccia. Con
l'avvento dell'arrampicata libera, dopo la metà degli anni Settanta, i sassisti trovarono su queste
strutture di fondovalle un terreno di gioco ideale per sperimentare la nuova filosofia e tecnica di
arrampicata. Recentemente il terreno di gioco degli arrampicatori si è ampliato con la riscoperta
del bouldering, ovvero la scalata sui massi alti pochi metri disseminati dalla piana di Chiareggio
sino al Rifugio Gerli-Porro. Tutte le pareti della zona si trovano in un contesto di alta montagna di
grande bellezza, dai 1.500 metri dei massi di Senevedo, collocati in piccole radure nascoste nella
pecceta, alla piana di Chiareggio, agli alti pascoli dell'Alpe Ventina a 2.000 metri.

AREA DELLA SASSELLA
Falesia a due passi dalla città di Sondrio. Procedendo sulla strada statale 38 si trova a 300 metri
prima dell'imbocco della tangenziale di Sondrio. In direzione nord si può vedere la falesia sulla
sinistra (alla rotonda imboccare la seconda uscita).
Per scaricare le cartine: sondrioevalmalenco.it/it/arrampicare-su-falesia-sondrio-valmalenco
Sondrio e Valmalenco, nel cuore della Valtellina, è un territorio caratterizzato da una natura
selvaggia, ma generosa, incastonato tra le Alpi Orobiche e Retiche, tra cui svetta, con i suoi 4.050
metri, il pizzo Bernina. Regno della neve d'inverno con 60 km di piste da sci, uno snowpark e una
sconfinata offerta di attività all'aria aperta, tra montagne bellissime e maestose, sa regalare una
scenografia di colori, profumi e sapori che mutano ad ogni stagione. Non mancano bellezze
naturali, artistiche, storiche e scenari unici, come i terrazzamenti vitati, sul versante retico
dell'Adda, sui quali si producono pregiati vini che ben si accompagnano ai migliori prodotti della
tradizione enogastronomica valtellinese.
Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco
Tel. 0342 451150
info@sondrioevalmalenco.it
www.sondrioevalmalenco.it

Post popolari in questo blog

12–13 e 19-20 settembre 2020 Festival Franciacorta in cantina - Alle Tenute La Montina

Un settembre ricco di eventi quello che si prospetta per le cantine franciacortine, che in occasione del Festival Franciacorta accoglieranno wine lovers e turisti nei weekend del 12 -13 e 19 - 20 settembre    con visite guidate, degustazioni ed esperienze sul territorio. A La Montina di Monicelli Brusati , storica azienda fra le più conosciute ed apprezzate, durante i due fine settimana sono in programma alle 10.00 tour guidati della cantina con degustazione e domenica 20 settembre dalle 17.00 alle 19.30 una merenda campagnola in giardino. In quell’occasione, terminata la visita guidata della cantina, immersi nel verde delle Tenute La Montina, gli ospiti saranno invitati a provare una merenda rustica dai sapori tutti lombardi nel Giardino degli archi. Ad ogni partecipante sarà fornito un tagliere con assaggi di salumi e formaggi regionali, accompagnati da una focaccina morbida e un piccolo dolce ed abbinati a Franciacorta Satèn e Rosé Demi Sec La Montina. Un rilassante sotto

Alla scoperta delle Prealpi Bresciane su due ruote

La Valle Trompia, che si apre a pochi km dalla città di Brescia, è un luogo ideale da scoprire in sella alla propria bicicletta, grazie a splendidi paesaggi prealpini e alla pace di un territorio ancora lontano dal turismo di massa. Per questo motivo è nato Valle Trompia by Bike, un progetto, realizzato dalla Comunità Montana di Valle Trompia in collaborazione con il Comune di Collebeato, risultato vincitore del bando di Regione Lombardia “Viaggio InLombardia” per raccogliere sotto un’unica bandiera i tanti percorsi ciclabili della Valle, creando un simbolico “ponte” con Brescia e promuovendo una mobilità e un turismo sempre più sostenibili. D’altronde qui in valle Trompia, tra i verdeggianti pendii del Monte Maniva, le fresche acque del fiume Mella e un rigoglioso paesaggio alpino capace di rinvigorire con un solo sguardo, non mancano le alternative per un’indimenticabile esperienza su due ruote. A rendere particolarmente adatta a una vacanza a misura di bicicletta la Valle Trompia è

Visit Brescia - Montagne, laghi, colline tappezzate di vigneti: il caleidoscopio di proposte turistiche della provincia di Brescia

Escursioni©Comprensorio Pontedilegno-Tonale phMauro Mariotti Dai fitti boschi alpini della Valle Camonica alle spiagge dei laghi d’Idro, Iseo e Garda, passando per colline tappezzate di pregiati vigneti della Franciacorta e della Valtènesi , la provincia di Brescia racchiude nell’arco di circa 150 km una straordinaria varietà di paesaggi, luoghi, proposte turistiche . Un accogliente scrigno di tesori di natura, arte, storia, gusto, esperienze che sa stupire e all’interno del quale ciascuno può ritagliarsi la sua vacanza perfetta . E che per questa estate è pronto ad accogliere gli ospiti in totale sicurezza , per rigeneranti vacanze all’insegna del green, della natura, della vita attiva, del benessere e del gusto. Una terra ideale per vacanze Made in Italy, che volendo si può decidere di scoprire anche, inanellando meta dopo meta, un piacevolissimo tour estremamente variegato. Tre laghi, tre differenti modi di intendere la vacanza Con le loro diverse anime, i tre laghi di G